Biografia dell’artista – Artist’s Biography

Figlio di Francesca Pittaluga e Gaetano, un merciaio che aveva un negozio nel centro della città, vicino al Duomo, Filippo Carcano nacque a Milano il 25 Settembre 1840. Nel 1855 si iscrisse alla Accademia di Brera, dove frequentò i corsi di Francesco Hayez dal 1858 e di Giuseppe Bertini dal 1860. Nel 1859 vinse una borsa di studio per i successivi tre anni. Carcano debuttò nel 1862 alla mostra annuale dell’Accademia con il dipinto di soggetto storico Federico Barbarossa e Enrico il Leone a Chiavenna che vinse il Premio Canonica. Nel medesimo anni egli dipinse La piccola fioraia in cui emerge il  suo precoce interesse per il realismo e il suo rifiuto per la annedotica scena di genere. Esposto a Brera nel 1964 questo dipinto deluse i critici contemporanei sia per il soggetto che per la tecnica adottata dal pittore, che fu giudicata sfilacciata, senza contorno alcuno. In realtà la Fioraia era un’opera troppo moderna per essere compresa dalla critica del tempo. L’anno successivo Filippo confermò la sua predilezione per il realismo con la Lezione di danza. L’opera fu nuovamente stigmatizzata per essere troppo simile a un fotografia. La cura del dettaglio e l’abilità dell’artista nella prospettiva inaugurò un dibattito sul rapporto tra pittura e fotografia che si rinnovò nel 1867 quando Carcano esibì Una partita al bigliardo, istantanea di vita quotidiana in cui è anticipato in maniera empirica il metodo pittorico del divisionismo. Nonostante l’opposizione della critica ufficiale Filippo espose le sue opere a Milano, Torino, Genova e Firenze, dipingendo sia scene di genere che tradizionali interni di chiese. Nel 1874 ottenne un meritato riconosciemento, diventando membro onorario dell’Accademia di Brera e nel 1878 vinse il Premio Mylius con il quadro Buon cuore infantile. Filippo iniziò ad avere successo anche all’estero, grazie alle sue opere di genere e, soprattutto, con i paesaggi del Lago Maggiore che iniziò a dipingere dal 1878 e che continuerà negli anni successivi, con numerose varianti sul tema. Il Carcano diventò così il precursore e il caposcuola di quella pittura dal vero che caratterizzerà la produzione artistica di molti autori sullo scorcio del secolo. Tra le tante opere sono da ricordare La pietra papale o Melanconia, la Vista del Lago Maggiore, la Strada al Mottarone . Nel 1880 l’ampia veduta dell’Isola dei Pescatori gli garantì un successo immediato alla Esposizione di Brera. Raggiunta una notevole popolarità il pittore dipinse un quadro di sorprendente soggetto sociale, L’ora del riposo durante i lavori dell’Esposizione del 1881, che esibì all’Esposizione Nazionale di Belle Arti. Nel 1882 vinse il Premio Principe Umberto con il quadro Piazza San Marco a Venezia. Altre opere di grande formato come la Strada al bosco dei Gardanelli e La pianura lombarda , gli assicurarono onore e fama in Italia e all’estero. Le nature morte degli anni ’80 e ’90, come per esempio  Appena arrivate!, sono meno conosciute ma non per questo poco significative. Nel 1897 a Carcano venne assegnato per la seconda volta il Premio Principe Umberto con Cristo che bacia l’Umanità, un largo quadro esibito alla mostra triennale di Brera che anticipa i soggetti mistici e simbolici degli ultimi anni dell’artista. Nel 1897, nella stessa occasione, Carcano presenta anche Il ghiacciaio di Cambrena, un’opera di grande interesse per i pittori lombardi, che conferma la modernità dell’artista ormai anziano in una visione scarna e nitida di un paesaggio naturale. Dal 1895 fino alla sua morte Carcano fece parte, sia come promotore che come membro della giuria delle principali mostre d’arte di Milano. Filippo chiuse i suoi occhi per sempre a Milano il 25 Gennaio 1914, poche ore dopo la morte dell’amata consorte Anna Brusadelli.
*
Son of Francesca Pittaluga and Gaetano, a haberdasher running a shop in the centre of the town, near the Duomo Cathedral, Filippo was born in Milan September 25th, 1840. In 1855 he enrolls at Brera Artistic Academy, his teachers being the painter Francesco Hayez from 1858 and Giuseppe Bertini from 1860. In 1859 he wins a scholarship of 3 years. Filippo Carcano made is debut in 1862 at the Brera annual exhibition with a painting around a historical subject, Federico Barbarossa and Henry the Lyon in Chiavenna thus getting the “Canonica Prize”. In the same year he paints The young flower seller in which his precocious interest for the realism and his refusal of the current anecdotal style turn out. Exhibited in Brera in 1864, this painting dissatisfied the contemporary critics both because of the subject and because of the painting technique that was judged frayed, with no outline at all. In reality the painting was too modern to be understood by the critics. In the following year Filippo confirms that he is in favour of the realism with his A lesson of dance, which was again criticised for its technique being too much close to photography. The accuracy of the details and the ability of the artist in the “telescope-like” perspective cut opens again the debate on photography and the same happens two years later, when his painting A game of billiards is displayed where Filippo carries on his research on the use of the light after his first work The young flower seller. Notwithstanding the opposition of the critics, Filippo works for the exhibitions of Milan, Turin, Genoa and Florence, alternately painting views or more traditional interiors of the churches of Milan. In 1874 Filippo was awarded an official acknowledgement: he becomes honorary member of the Brera Academy and in 1878 he was awarded the “Mylius Prize” for his work Children’s kindness. In those years Filippo started to have some commercial success even abroad, thanks to his genre-paintings as well as, from 1876, to views of the Lombard landscape, drawn around Lake Maggiore. Landscapes, which he repeated during his life with numberless variations, represent a keystone for all the following artists. For this reason Filippo is regarded as the precursor of the Lombard realism of the century end. Among them The Pope stone aka Melancholy, View of the lake Maggiore, Road to Mottarone. In 1880 Filippo exhibits a large View of Isola dei Pescatori, which has an immediate success at the Milan National Exhibition. Already famous, in 1881 he exhibits a painting of great strength and of extraordinary originality, for the subject being caught in its immediacy: The break during the works for the 1881 Exhibition, a classical painting about the working class even though not exactly a painting with a “social” subject. In 1882 he wins the “Principe Umberto Prize” with Venice, San Marco Square. Other large landscapes as Way to the wood of Gardanelli and The Lombard Plain, give him honours and fame, in Italy as well as abroad. His still-life production of the years 1880-90, among which the work Just Arrived!  is less famous but not less important as far as the Lombard Painting is concerned. In 1897 Filippo is awarded for the second time the “Principe Umberto Prize” with Jesus Christ kissing the Mankind,  a large painting displayed at the “Brera Triennial Exhibition” which anticipates the mystical-symbolic subjects of Filippo’s last years. In 1897, at the same exhibition, Filippo presents a painting of great interest for the Lombard painting school, The Cambrena glacier which confirms the modernity of the mature artist in the clear sight of this piece of nature. From around 1895 up to when he died Filippo took part, either as a promoter or as a jury member, to all the main artistic exhibitions held in Milan. He was also member, representing Italy, of the first “Biennial Exhibition of Venice” in 1895. Filippo died in Milan January 25th, 1914, few hours after his wife, Anna Brusadelli, had died.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...